PREMIO MAURO ROSTAGNO 3ˆ EDIZIONE / 2021 GIURIA E SPETTACOLI FINALISTI

All’interno dell’Istituto Enzo Ferrari di Via Contardo Ferrini 83 a Cinecittà-Don Bosco c’è un Teatro con 244 posti, per la scuola è un’Aula Magna, per noi è uno spazio teatrale da mettere a disposizione per la promozione della cultura nella città di Roma: ÀP Teatro. 
Abbiamo già programmato numerosi eventi: festival antimafia, stagioni teatrali, concerti, presentazioni di libri e dossier, laboratori, spettacoli per ragazzi, corsi di formazione, rassegne cinematografiche. Non vogliamo smettere. 
Per il terzo anno l’Accademia Popolare dell’antimafia e dei diritti organizza il Premio Mauro Rostagno, concorso teatrale per i diritti umani, che si svolgerà nel mese di novembre 2021 a Roma, all’interno della prima edizione del Festival Mauro Rostagno (dal 15 al 24 novembre).
La direzione artistica è di Compagnia Ragli
La direzione organizzativa è di Associazione daSud.
Il Premio Mauro Rostagno è un concorso teatrale che si rivolge a singoli artisti e compagnie, operanti sul territorio nazionale ed europeo, per spettacoli di impegno civile, la cui tematica racconti la qualità e la dignità della vita umana, l’impegno per la giustizia sociale e la lotta alle mafie e a tutte le forme di discriminazione. 
Il Premio Mauro Rostagno nasce per consentire alle compagnie e agli artisti di esibirsi in un contesto artistico già sensibile alle tematiche del teatro civile e si propone di promuovere i diritti umani, la lotta alle mafie e il contrasto delle discriminazioni tra i giovani e la gente comune da un punto di osservazione privilegiato, quello cioè del luogo in cui prende vita: una scuola della periferia romana. Il Premio si propone così di promuovere la fruizione di spettacoli di teatro civile anche presso un pubblico di non addetti ai lavori, dunque di persone che solitamente non vanno a teatro e non conoscono il genere del teatro civile.  

Mauro Rostagno

Nel trentennale del suo omicidio per mano della mafia (avvenuto a Lenzi di Valderice, in Sicilia, il 26 settembre 1988), abbiamo deciso di dedicare il Premio ÀP a Mauro Rostagno, attivista politico, giornalista e sociologo – una figura di intellettuale irregolare a cui siamo molto affezionati. Nato a Torino nel 1942, Mauro Rostagno si trasferisce a Trento per studiare Sociologia e diventa presto uno dei leader del movimento del Sessantotto. Fu fondatore di Lotta Continua e attivista politico libertario e non violento. Allo scioglimento del movimento, dopo un’esperienza in India, si trasferisce in Sicilia dove fonda la Comunità Saman, che diventa presto una comunità terapeutica per il contrasto alla tossicodipendenza. In quello stesso periodo lavora come giornalista presso l’emittente televisiva locale Radio Tele Cine (Rtc) dove denuncia le collusioni tra mafia e politica e per le quali viene minacciato. Viene ucciso dalla mafia siciliana in un agguato Il 26 settembre del 1988. Aveva 46 anni. 

LE OPERE FINALISTE

Tra i 71 progetti arrivati, le sei opere finaliste del Premio Mauro Rostagno in scena il 20 e 21 novembre sono:

Nazieuropa | Beppe Casales

Il circo capovolto | Teatro delle Temperie

La corsa | CRM

My name is Patrick Zaki | Raizes Teatro

Il viaggio | Dovecomequando Compagnia

Nel nome di Maria | Chiara Gambino

Una giuria tecnica di esperti e addetti ai lavori sarà chiamata a decretare

lo spettacolo vincitore – a cui andrà un premio in denaro di 1000 euro come incentivo alla produzione.

Saranno inoltre assegnati i seguenti premi:

Miglior regia

Miglior attore

Miglior attrice

Premio speciale daSud

La Casa dello Spettatore assegnerà il Premio Popolare

LA GIURIA

www.apaccademia.it
www.dasud.it 

Share:

Leave a Reply

@ 2020 Compagnia Ragli - Tutti i diritti riservati