foto Angelo Maggio

 

RAGLI

 

di  Rosario Mastrota

 

con Andrea Cappadona, Mauro Conte, DalilaCozzolino, Laura Garofoli

musiche composte ed  eseguite dal vivo da Gianfranco De Franco 

scenografia Barbara La Ragione

assistente alla regia Gregorio Calabrese

costumi Ettore Nasa

testo e regia Rosario Mastrota

 

progetto in divenire del festival PRIMAVERA DEI TEATRI 2008

 

 

Rinchiusi in una cella, Demo e Serro provano a vivere. Da fuori arrivano solo dei suoni: ragli di asino, “voci” esterne, estranee. Asini, quindi, nell'accezione delatrice, sono tutti coloro che stanno fuori dalla situazione nella quale si svolge questa storia. 

Demo e Serro si ascoltano, si ignorano, giocano, si amano.  Poi arriva il sogno e con esso la paura, il ricordo di un fuori passato, lontano ma ancora minaccioso, temuto.